Risoluzione contratto di locazione

La legge prevede la risoluzione anticipata del contratto di locazione per locatore e conduttore che desiderino recedere dal contratto prima della naturale scadenza, che solitamente è indicata nel contratto. Può accadere, infatti, che locatore o conduttore abbiano la necessità di sciogliersi dal contratto prima della sua scadenza naturale.

La disdetta è regolata dalla Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo – Legge 9 dicembre 1998, n. 431 – e prevede che si possa recedere dal contratto di affitto prima del suo termine naturale. Tale possibilità è prevista solo se il contratto contiene al suo interno la clausola di recesso. Se tale clausola non è inserita, la disdetta ha effetto solo dalla scadenza del contratto di affitto che, così, non si rinnova. Inviando la disdetta dell’affitto il contratto non si rinnova.