Il servizio di modifica Partita IVA e relativa variazione in Camera di Commercio ed istituto previdenziale permette di apportare modifiche un’attività commerciale sia fisica che online. Nel dettaglio permette la modifica della propria attività presso l’Agenzia delle Entrate, la Camera di Commercio, l’INPS e gli altri enti previdenziali. .

Per poter modificare una attività commerciale è necessario fornire:

  • Copia del documento d’identità fronte/retro del titolare
  • Copia del Codice fiscale del titolare
  • Indirizzo e nome dell’attività
  • Eventuale iscrizione all’albo professionale o certificato di abilitazione
  • Eventuale permesso di soggiorno per cittadini extra europei
  • Eventuale corso per la somministrazione di alimenti e bevande rilasciato dalla ASL
  • Eventuale cedolino paga o contratto di lavoro a tempo pieno per l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali
  • Casella di Posta Elettronica Certificata – PEC

Entro 4 giorni lavorativi sarà fornito il file PDF attestante l’avvenuta iscrizione o la modifica della Partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate e la Camera di Commercio

Se si desidera che la pratica sia elaborata entro 48 ore è possibile spuntare l’apposita casella e sarà applicato il relativo sovrapprezzo.

La visura camerale e la ricevuta INPS saranno disponibili entro 30 giorni, essendo tale il tempo richiesto da questi enti per fornire i suddetti certificati.

Nel caso in cui fosse richiesta la pratica di SCIA/SUAP da fare in comune, è necessario acquistare il servizio accessorio nella sezione. Potrebbe essere richiesto il pagamento di diritti per invio pratica, che possono variare da comune a comune e dei quali non siamo a conoscenza se non dopo aver inoltrato la pratica. Tali diritti andranno versati direttamente al comune e sono esclusi dal costo del servizio. Non tutti i comuni richiedono il pagamento di bolli.

Non è possibile effettuare la sola iscrizione in Agenzia delle Entrate senza l’iscrizione contestuale in camera di commercio ed INPS.

Al momento dell’acquisto saranno addebitati anche i costi per il rimborso bolli e diritti camerali in Camera di Commercio.